Mentre sempre più donne sono entrate a far parte dello sviluppo di questo settore, questo ha permesso alle donne di virare il porno video sempre più verso anche un punto di vista femminile perché sapevano quello che volevano le donne, sia le attrici che il pubblico. Questo si crede sia una buona cosa perché per tanto tempo, l’industria del porno è stata diretta dagli uomini per gli uomini. Questo ha anche provocato l’idea di un porno video lesbico per lesbiche, invece che per uomini. Inoltre, molte femministe sostengono che l’avvento del videoregistratore e del mercato home video abbiano permesso la possibilità di uno porno video femminista. Il mercato del video ha reso possibile, con la distribuzione e il consumo di video di pornografia, far individuare le donne come legittimi consumatori di pornografia. Tristan Taormino dice che il porno video femminista è “tutto incentrato sulla creazione di un ambiente di lavoro equo e responsabilizzante per tutti i soggetti coinvolti.” I registi porno femministi sono interessati a rappresentazioni impegnative di uomini e donne, oltre che a fornire immagini sessuali che coinvolgono diversi tipi di corpi. La ricerca sugli effetti della pornografia si concentra su molteplici risultati, tra cui le potenziali influenze sulla funzione sessuale e disfunzione sessuale, le difficoltà nei rapporti sessuali, la violenza domestica, lo stupro e l’abuso sessuale dei minori.…